Frammenti di vita #63

IMG_20160107_105631_editIMG_20160107_105624_edit1

 

Amiche che tornano dalle vacanze cariche come dromedari sulla via della seta e ti obbligano a fare i lavori pesanti…

(p.s. il suo zaino pesava quanto un adolescente obeso e a tratti sembrava scalciare davvero… )

Leggendo il giornale…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Repubblica Milano:

A Mauritius ha una casa e una famiglia che la aspetta, ma dal 2005 vive nell’area arrivi del terminal 1 dell’aeroporto milanese di Malpensa: Cesira Ton, 73enne conosciuta da tutti i frequentatori dello scalo come Emilietta, dorme su una panchina di marmo, si lava nei bagni destinati ai passeggeri in transito e quando si sente sola scrive poesie e racconti. Non può rientrare nell’isola africana perché le autorità mauriziane l’hanno inserita da tempo nella black list delle persone non desiderate per motivi che lei non vuole rivelare. Emilietta non si arrende, però, e si è stabilita in aeroporto, con le valigie sempre pronte al fianco, perché così le sembra di essere più vicina ai suoi figli. Vive con i 620 euro della pensione mensile e racconta di essere benvoluta da tutti, dalle donne delle pulizie ai baristi e alle commesse dei negozi di Malpensa.
(testo Lucia Landoni, foto Varese Press) 

Ed ora, per capire il perchè di questa notizia, vi invito a leggere il post che scrissi  nel 2010:

Senza andata ne ritorno… (Malpensa, Terminal 2)

Buona lettura!

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: