Frammenti di vita #24

Blackberry

Intanto…

uno stand blackberry a Milano…

Frammenti di vita #17

Violino Annalisa-4

Annalisa stava riponendo il violino nella propria custodia…
–       Sai… in tutti questi anni che ti conosco, non ti ho mai sentita suonare… – le dissi seduto sul suo letto.
–       Davvero? Come cavolo è possibile che non mi hai mai sentita?! Dobbiamo rimediare subito! –

Afferrò il manico, prese l’archetto, intonò qualche nota. Ma…
Il destino decise che nemmeno quella volta sarei riuscito a sentirla…

Frammenti di vita #15

Lancia delta-2

– mmm… 120 cavalli… qualcuno dovrà pur scoprire se funzionano tutti! –

Frammenti di vita #9

Pallina rossa mobiletto

Povera Mamma… quante cose che le faccio patire. E continua ad amarmi…

Sto arredando la mia nuova casa. Costruita e consegnata qualche mese fa, a qualche minuto di macchina dalla mia famiglia.
Quindi, dalla casa di mia madre, uno strano fantasma ha iniziato a far scomparire sedie, piccoli mobili, tavolini…

Un giorno, credendo che mia madre non ci fosse, tolsi un soprammobile da un bellissimo tavolinetto in legno, che faceva la sua bella figura sul pianerottolo delle scale. Lo afferrai per sollevarlo quando mi si parò davanti la sinuosa figura di mia mamma ancora mezza addormentata dalla pennichella pomeridiana. Con fare minaccioso, afferrò le piccole gambe del tavolino e iniziò a tirare dalla sua parte.

 – No Ciro! Questo proprio no! –
– Dai mamma! Sai come starebbe bene nell’ingresso! –
– Sta meglio nelle mie scale! Lascia! –

Frammenti di vita #7

Pallina rossa Pomodori

In cucina

Io: Mamma, stasera non mangio niente… sto ingrassando troppo!

Quand’è, che mi solletica l’olfatto un dolce aroma di melanzane a funghetti in salsa nostrana, olio extravergine d’oliva e basilico appena colto.

Mamma: Che hai detto Ciro? Non ti ho sentito…

Io: Niente mamma…

Maledette tentazioni culinarie! 

Frammenti di vita #6

Carte da gioco

Foto: Le famose carte del nonno Ciro

Stanco e annoiato dal solito giro di amici, chiesi a Gianni di portarmi in un posto tranquillo dove bere una birra. Mi portò nel ritrovo della feccia più nera del nostro paese.

– Non è che mi uccidono? – chiesi sottovoce.
– No… ma che! Sono tutti bravi ragazzi! –

Qualche minuto dopo, ero al tavolo a giocare a carte con: Tinuccio o’ jaguaro, Mimmetto dell’autolavaggio e Sergio o’ pazz.

Constatai che il mio quoziente intellettivo stenta a salire quando serve, ma quando deve scendere per livellarsi a quello degli altri, va giù che è una meraviglia!

Frammenti di vita #5

Specchietto

Alla fine… la vita… è solo una continua e costante illusione…

 

Frammenti di vita #4

Gocce

Stasera si festeggia!

Dose doppia

Mio padre mi ha appena detto che non combinerò mai niente nella vita!

Un giorno… sarà troppo tardi per tornare indietro…

Frammenti di vita #2

stampante distrutta-2

Papà: Che cazzo è successo alla stampante?!
Io: Dovevo stampare gli auguri per la laurea di Enzo e non ha voluto stampare. Così, l’ho presa e l’ho buttata giù dal 3° piano. –
Papà: (scioccato) Ma… ma funzionava! –
Io: Se avesse funzionato, papà, sarebbe stata ancora lì, sulla tua scrivania –

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: